FEDERAZIONE ITALIANA PESCA SPORTIVA ED ATTIVITA' SUBACQUEE

Associazione delle Società Affiliate alla FIPSAS

Associazione di Protezione Ambientale ex art. 13 L. 349/86

A.S.D. Sezione Provinciale di Venezia

In evidenza

17/06/2024

PROGRAMMA
Festa dell'Amicizia 2024

Pesca al Colpo

17/06/2024

CLASSIFICHE
Campionato Italiano per Società - Canna da Riva 2024

Pesca in Mare

13/06/2024

DEPLIANT
2^ prova Campionato Individuale Interprovinciale

Pesca a Feeder

13/06/2024

DEPLIANT
3^ prova Campionato Provinciale Lago

Pesca al Colpo

11/06/2024

PULI SPIAGGE E FONDALI A VENEZIA 5 GIUGNO 2024

10/06/2024

CLASSIFICHE
Campionato Italiano Individuale Master di Surfcasting

Pesca in Mare

10/06/2024

CLASSIFICHE
Campionato Italiano da Natante

Pesca in Mare

10/06/2024

CLASSIFICHE
Campionato Regionale Veneto dopo la 3^ Prova

Pesca al Colpo

03/06/2024

CLASSIFICHE
Campionato InterProvinciale Individuale

Pesca a Feeder

03/06/2024

CLASSIFICHE
2^ prova Campionato Provinciale Carpfishing a Coppie

Pesca al Colpo

27/05/2024

DEPLIANT
2^ prova Campionato Provinciale a Box 2024

Pesca al Colpo

12/03/2024

DECRETO ANGUILLA 2024
"La pesca sportiva della specie "Anguilla europea" (Anguilla anguilla) è vietata su tutto il territorio nazionale per tutto l'anno 2024"

Documenti di interesse

Premiazione Agonisti 2023

Il giorno 23 mazro 2023 si sono svolte le premiazioni degli agonisti della Provincia di Venezia che si sono distinti nell'anno 2023.

Nuovi modelli di Statuto per le Società affiliate alla FIPSAS

Adeguamento da effettuarsi entro il 31 dicembre 2023 SCADENZA PROROGATA AL 30 GIUGNO 2024 (Italia Oggi del 30/11/2023 – pag. 23) Nuovo aggiornamento del 22/11/2023

PROGETTO STORIONE COBICE

Recupero della specie endemica Acipenser naccarii (Storione Cobice) nei corsi d'acqua della Regione Veneto..

Regolamentazione della Pesca Sportiva e Ricreativa nella Laguna di Venezia

Ordinanza Capitaneria di Porto n. 10 2023 REGOLAMENTO PER LA SICUREZZA DELLA NAVIGAZIONE, LA SOSTA, GLI ACCOSTI E LA PRECEDENZA DELLE NAVI E DEI GALLEGGIANTI NEL PORTO E NELLA RADA DI VENEZIA

"Rinnovo della validità delle comunicazioni relative alla pesca sportiva e ricreativa"

Istruzioni per generare o rinnovare la “COMUNICAZIONE PESCA SPORTIVA” (MIPAAF – 06/12/2010) in ottemperanza a quanto previsto dal Decreto del “Ministero dell’agricoltura, della sovranità alimentare e delle foreste”

Regolamento Regionale 3 gennaio 2023

Regolamento regionale per la pesca e l’acquacoltura ai sensi dell’articolo 7, comma 1, della legge regionale 28 aprile 1998, n. 19 “Norme per la tutela delle risorse idrobiologiche e della fauna ittica e per la disciplina dell’esercizio della pesca nelle acque interne e marittime interne della Regione Veneto”………

Carta Ittica Regionale

PIANO DI GESTIONE Acque Dolci – Zone A e B VERSIONE ADEGUATA AL PARERE MOTIVATO N. 252 DEL 15 NOVEMBRE 2022 DELLA COMMISSIONE REGIONALE VAS

Guida Rapida per la Pesca Sportiva e Dilettantistica nei Mari Italiani

Il lavoro, finanziato dalla Direzione Generale della pesca marittima e dall’acquacoltura, del MIPAF, realizzato sotto la supervisione del Comando Generale delle Capitanerie di Porto, ha visto la fattiva collaborazione tra il C.I.RS.PE. , la FEDERCOOPESCA-CONFCOOPERATIVE e le Associazioni facenti parte del tavolo permanente della pesca ricreativa in mare presso il MIPAAF (FIPSAS, ARCI PESCA, BIG GAME ITALIA, EFSA ITALIA, ENALPESCA è PER IL MARE)………

Pesca Ricreativa in Laguna di Venezia

I pescatori ricreativi sono le sentinelle del mare e della laguna: vedono per primi i cambiamenti ambientali e l'arrivo di nuove specie, o la perdita di specie un tempo abbondanti. Per la mia tesi di laurea in Scienze Ambientali, vorrei chiederti di aiutarmi a comprendere le dinamiche della pesca ricreativa e le sue interazioni con l’ambiente lagunare. Il tuo contributo è fondamentale per la tutela di questo ambiente! Università Cà Foscari di Venezia

Andare a pesca è un'occasione di svago e relax

E' necessario però fare attenzione: le canne da pesca, in particolare quelle in carbonio, in considerazione della loro lunghezza (10-14 metri) e dell'alta conducibilità elettrica, possono facilmente entrare in contatto diretto con parti attive in tensione degli impianti e cagionare un infortunio elettrico.
Torna in alto